febbraio 12, 2019

Di cosa si occupa

Che cosa ha fatto l’UE per noi?

Per gli studenti:

Come cittadino dell’UE, hai il diritto di studiare in qualsiasi università di qualsiasi altro paese dell’UE, alle stesse condizioni dei cittadini di quel paese dell’UE.

Per i lavoratori:

Secondo il diritto dell’Unione europea, è illegale far lavorare un dipendente per una media superiore alle 48 ore settimanali.

Quando nel 1998 è stata introdotta la direttiva europea sull’orario di lavoro, tutti i datori di lavoro sono stati costretti ad offrire per la prima volta ferie retribuite ai loro dipendenti.

I nostri soldi:

Se una banca fallisce, i risparmi dei suoi clienti non vanno persi. L’UE garantisce che ogni cliente di una banca nell’UE riceva indietro il proprio denaro, stabilendo norme per la “garanzia dei depositi”. Le norme sono state inasprite durante la crisi finanziaria.

Il mercato unico dell’UE:

  • Dalla creazione del mercato unico europeo nel 1993, la gamma e la diversità dei prodotti offerti è aumentata. Grazie all’aumento della concorrenza e alla fine dei monopoli nazionali, molti beni e servizi sono più economici di prima.

Ad esempio, il prezzo delle telefonate, dell’elettricità e dei viaggi aerei è notevolmente diminuito. Il mercato unico – uno spazio senza frontiere per 510 milioni di europei.

  • Nessuna spesa di roaming – Per anni l’UE ha lavorato per cambiare questa situazione e i risultati sono stati raggiunti. Dal 15 giugno 2017 tutti gli europei potranno viaggiare nell’UE senza dover pagare le spese relative al roaming.
  • Oggi, grazie alla concorrenza tra compagnie aeree, nulla di più facile. I prezzi sono crollati negli ultimi anni a causa della liberalizzazione ordinata dalla Commissione europea. Allo stesso tempo Bruxelles ha rafforzato i diritti dei passeggeri.

Cosa c’è esattamente nel tuo succo d’arancia? Quante calorie ci sono in una barretta ai cereali? Grazie alle norme dell’UE, il consumatore può ottenere le risposte immediatamente – guardando la confezione. Se si soffre di allergie e si va in un ristorante, si può essere sicuri di ciò che si trova nel cibo che si ordina. E si può contare su alimenti sicuri, che non contengono né salmonella né altre sostanze pericolose.